Ornithology 2. Baroni

BARONI.jpg

(Gli uccelli sono sempre i primi
pensieri del mondo)
Giorgio Caproni

Il peso dei vostri corpi

È così popolato questo giardino
di voi passeri che becchettate.
Saltellate di frequente, qualche volta vi rincorrete
sopra uno strato di foglie secche

mentre il rumore che vi costringe a fermarvi
fissando davanti a voi
è quello dei passi, e del peso dei vostri corpi
quando sfiorata la terra neanche vi appoggiate.

*

Voi uccelli

siete esseri carenati
le vostre ossa fendono l’aria come vascelli
per questo non ci succede mai di imitarvi
nemmeno quando più forte lo vogliamo.

*

Potete alzarvi in volo
allora vi invidiamo
nel resto ci assomigliate
stupidi e astuti.

*

[…]

*

Dei pennuti

Dei pennuti è impossibile annoiarsi
non appena avvicinati si dileguano
basta questo per renderli mirabili
benché non gli interessi.

*

Li aspettiamo nei soliti luoghi
mirando fra nubi e rami
spuntano invece da dietro i cespugli
guardinghi a passo lento imitandoci.

*

Da quassù
[parlano-pensano gli uccelli]

Nemmeno se guardiamo dall’alto
quando sembrate delle ombre
temiamo potreste scomparire
sospettiamo la vostra inesistenza.

*

Soltanto voi da quassù notiamo
un po’ irritanti quando vi alzate in volo.

*

[…]

*

Giancarlo BARONI, I merli del giardino di San Paolo e altri uccelli
nuova ed., prefazione di Pier Luigi Bacchini
Grafiche STEP editrice, Parma, 2016

Immagine: Rita Quarantelli; accanto al poeta una litografia tratta da Le Canard di Georges Braque

Pubblicato in La poesia e lo spirito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...