Domande, cieli

 

(1)

Che cosa fa Dio nell’alto dei cieli?
Conta forse gli spiccioli raccolti durante la messa?
Come il piccolo sacrestano scuote la testa
mentre calcola, sconsolato, quanto sia miserabile
l’offerta del cuore umano all’ineffabile

 

(2)

Do la scalata al cielo.
A una scoscesa nuvola m’aggrappo:
a una lama di luce,
un grigio velo

 

(3)

Se tutti quanti mi hanno delusa
troppo vuol dire che mi ero illusa?

 

(4)

Quella nuvola altissima lassù
che lenta si disfa e svanisce nel blu
fa immaginare se ci fossi tu,
se ti vedessi
spuntare laggiù

 

(5)

Nel riquadro di cielo azzurro vuoto
– aria leggera, quanta  
spingo lo sguardo,
con pigre braccia nuoto