“Instance de la lettre”


Rileggo Erba dopo cent’anni, in treno.
La formula magica
pronunciata un giorno dal Poeta
– mentre segnava con brevi bisce di matita
il punto dei miei versi in cui per qualche istante agiva:
fruscii d’estate, pioggia o vento, credo –
aleggia in carrozza,
elude e tenta ancora.
Non so di più oggi che allora.
Erba, erba verde lombarda fuori dai finestrini
ovunque intorno, quasi estate